Vai direttamente ai contenuti della pagina Logo Documentaristi
[11-04-2007]
RAI: UNA QUOTA DEL 4% PER IL DOCUMENTARIO
Firmato contratto di servizio 2006-07 tra RAI e Ministero della Comunicazione

Dopo 10 anni di impegno costante per la rivalutazione del documentario italiano, DOC/IT raccoglie oggi un grande successo.
Nel nuovo Contratto di servizio 2006-2007, firmato stamani dalla RAI e dal Ministero della Comunicazione, la quota d’investimento Rai a favore del documentario italiano e europeo è fissata al 4% della quota complessiva da destinare alla produzione di opere audiovisive europee, incluse quelle provenienti dai produttori indipendenti.

“Per la prima volta il documentario è ufficialmente riconosciuto tra i generi fondanti l’offerta del Servizio Pubblico Televisivo – dichiara Alessandro Signetto Presidente di DOC/IT - e per la prima volta vengono quantificati i volumi finanziari collegati alla produzione e all’acquisto di documentari.
E’ inoltre importante sottolineare il concerto istituzionale ovvero il voto all’unanimità espresso dalla Commissione Bicamerale di Vigilanza della RAI sull’emendamento presentato da DOC/IT e la posizione coerente e lungimirante del Ministro Gentiloni, che ha consentito il raggiungimento di questo storico traguardo. Ora è tempo – continua Signetto- che RAI e DOC/iT s’incontrino perché le precise convinzione espresse dalle più alte istanze del nostro Paese, Parlamento e Governo, trovino un reale e rapido sbocco nelle linee editoriali e nei programmi del servizio pubblico”

Ufficio stampa DOC/IT
MONGINI_COMUNICAZIONE
ph +39 02 8375427 _ fx +39 02 8393987
pmongini@monginicomunicazione.com



indietro