Vai direttamente ai contenuti della pagina Logo Documentaristi
[23-10-2014]
“LEI DISSE SI” E IL NUOVO FILM DI MICHEL GONDRY IN SALA A MILANO: RIDUZIONI SUI BIGLIETTI PER I SOCI DOC/IT

I Wonder Pictures, in collaborazione con Biografilm Festival, è lieta di mettere a disposizione di tutti i soci Doc/it una riduzione sul titolo di ingresso per i due prossimi titoli documentari in uscita nelle sale milanesi:

Is The Man Who is Tall Happy? Una conversazione animata con Noam Chomsky di Michel Gondry presso CINEMA CENTRALE dal 23 al 29 ottobre, ore 22:30

Lei Disse Si di Maria Pecchioli presso APOLLO SPAZIO CINEMA dal 23 al 29 ottobre, ore 22:10

Occorre semplicemente stampare il coupon che trovi a questo link e presentarlo alle casse del Cinema di Milano.

Is The Man Who is Tall Happy? Una conversazione animata con Noam Chomsky
(Francia/2013/88’) di Michel Gondry
Il più grande teorico del potere della parola messo in scena da un maestro della magia delle immagini: Michel Gondry incontra, intervista e “illustra” Noam Chomsky, padre della grammatica generativa e, a ottantasei anni, instancabile attivista politico. Per farlo sceglie un percorso narrativo che accanto alle interviste utilizza illustrazioni e trovate d’animazione, con uno stile capace di tessere aneddoti, teorie e passioni di una vita eccezionale in un film unico, immaginifico e profondo. Una riflessione piena di humor sulla forza delle idee e sull’eterno bisogno umano di rispondere a un’unica, quasi infantile domanda: come si può essere felici?
Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=rO4rRq6KGGg

Lei Disse Si
(Italia, Svezia/2014/67’)

Un progetto d’amore ad alto valore sociale e politico: due donne decidono di rendere pubblico il loro giorno più bello, anche se sanno che così facendo si esporranno all’incomprensione di un Paese, l’Italia, dove il matrimonio omosessuale non è ancora riconosciuto. Dal loro seguitissimo blog nasce questo film, che racconta le avventure di due promesse spose fino a fatidico sì. E che non è solo la storia tenera e divertente dei preparativi per una cerimonia italo-svedese, tra una festa di fidanzamento in Toscana e la conta delle porzioni di aringhe. È una denuncia contro la grave arretratezza italiana in materia di diritti civili, e un modo per indicare la direzione giusta: la strada fino a quella cerimonia nei boschi, a quella famiglia allargata riunita senza pregiudizi attorno alla realtà dell’amore.
Trailer: http://youtu.be/R_5XbmPdgP8

L’iniziativa è promossa da I Wonder Pictures in collaborazione con Doc/It. L’ingresso è possibile nel limite dei posti disponibili secondo le tariffe di riduzione previste dalla sala stessa.





indietro