Vai direttamente ai contenuti della pagina Logo Documentaristi
[27-01-2016]
ITALIA DOC 2016 – CASA DEL CINEMA ROMA

Rassegna dedicata ai nuovi documentati italiani

19 gennaio - 5 aprile

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Ha riaperto i battenti martedì 19 gennaio alla Casa del Cinema di Roma la rassegna ITALIADOC – nuovi documentari italiani, curata da Maurizio Di Rienzo e giunta quest’anno alla decima edizione.

"Ecco un nuovo viaggio sugli articolati binari percorsi dall’attuale cinema del reale italiano, capace con indipendenza e acume di partire da temi di rilievo mondiale quanto circostanziati (migrazioni e politiche, contaminazioni e confronti religiosi, scelte di maternità o no, di dogmatico celibato o no) per snodare storie, umanità, culture, prospettive.

Come quella di scegliere se restare coppia oppure slegarsi, vitale fulcro dell’ennesimo film ‘partecipato’ di Antonietta De Lillo (apre questa rassegna giunta alla X edizione) Oggi insieme domani anche che sventaglia ambiti amorosi colti tranches filmate da parte di 29 ‘complici’ registi (e non).
I Temi, dicevamo: Dustur di Santarelli osserva nuova dialettica in carcere instillata a detenuti nordafricani su Costituzione italiana e Corano comparati; il sud aggrovigliato di cristiani convertitisi all’Islam ma restati uguali cittadini in Napolislam di Pagano; due vecchi a specchiarsi in un presente inafferrabile e immemore del passato fra Lampedusa e Tunisia in Sponde della Dionisio. Donne e società: in Stato interessante della Bruno la maternità discussa da chi l‘ha scelta o attesa o rimandata e quella evitata con autocoscienza in Sbagliate di Menozzi&Pandimiglio.
Altro dilemma epocale: sacerdoti in amore, è così sbagliato per vivere travolti da sentimenti e sessualità diventando Uomini proibiti, film della Fiore? E in Vincenzo da Crosia di Mollo quel ragazzino calabrese fu davvero in contatto divino oppure da uomo ora contano più le moleste ambiguità subite allora? Ad altre altezze procede a Milano l’osservazione meticolosa, sonora e inedita di un Monumento non solo cristiano in L’infinita fabbrica del Duomo di D’Anolfi&Parenti.
Fuori… Italia, nel Vaticano Gianfranco Pannone con sguardo geometrico e rivelatore mostra l’inedito come e perché delle guardie svizzere in L’esercito più piccolo del mondo; in Danimarca a ‘casa’ di Eugenio Barba fondatore 50 anni fa dell’utopico, resistente, polivalente e multietnico Odin Teater per una spettacolare festa raccontata da Barletti&Quadri in Il paese dove gli alberi volano.

Questi i già definiti 9 appuntamenti in programma per 11 documentari. A febbraio altri 5 da definire in sinergia con SNGCI-Nastri d’Argento 2016. Sempre per entrare in realtà sorprendenti proprio perché quotidiane."

Maurizio di Rienzo


www.casadelcinema.it



PROIEZIONI_ITALIADOC2016.docx



indietro